lunedì 9 marzo 2009

A te (Cinzia Gargiulo)



Senza ali

allarghi le braccia

e

voli tra le nuvole,

vibri tra tempeste,

plani sui

prati di margherite,

sprofondi

e ti confondi

tra i girasoli.


Anima

che ascolta

il lamento del vento,

ne riconosce i sospiri,

o i semplici respiri,

che aiuta delicatamente

le formiche

nella fatica,

che riempie di gioia

i nuovi cuori

affacciati,

innocenti alla vita.


Nei sogni

trova ristoro,

lotta

vincendo le prove

della mutevole vita,

nutrendosi

dell'amore per se

e per gli altri,

abbracciando

la vita.


Auguri appiccicosi,

tra una nostalgica altalena

e un brindisi al limoncello,

sorrido

alzando il bicchiere

sperando resti sempre

te stessa,

come sei,

e fortunato

di averti incontrata.


19 2 2009


Donato Dc

Questa poesia è il regalo di compleanno che ho ricevuto dal mio amico Donato che ringrazio di cuore per le bellissime parole che mi ha dedicato.

Creative Commons License
A te (Cinzia Gargiulo) by Donato Dc is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.







4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ohhh finalmente !
ngiorno ^^

Emozioni ha detto...

Donato, qui possiamo andare quando vogliamo sull'altalena e nessuno avrà nulla da ridire perchè la padrona di casa sono io e tu sei il benvenuto...:-))
Baciotti e torna presto a trovarmi...:-)
Cinzia

lycosatmurphy ha detto...

Si... sei pronta ?
smetti di girarti ...
dai ke poi tocca a me :)

Emozioni ha detto...

Certo che sono pronta!!!...Dai spingi ancora!!!
Grazie di essere ripassato, ricambierò la visita al tuo blog
quanto prima!
Baciotti... al caffè...:-))